Polenta alle salsicce e spuntature

Per 2 persone

  • acqua (1 L)
  • farina di mais (g 250)
  • salsicce di maiale 6
  • spuntature di maiale 4
  • pomodori pelati (g 500)
  • sedani 1/2
  • carota 1/2

Sminuzzare cipolla, carota e sedano e soffriggerli in una pentola capiente e alta in poco olio extravergine. Una volta soffritti adagiare nella pentola le spuntature lavate e tamponate e le salsicce dopo aver bucherellato la pelle. Lasciar rosolare quindi sfumare con il vino rosso. Aggiungere la passata e cuocere per circa un minuto mescolando di tanto in tanto e se necessario bagnando con acqua calda per evitare che si attacchi. Salare al bisgno.

Far bollire 1 litro e mezzo di acqua con un cucchiaio di olio quindi una volta arrivata a bollore versare la farina di polenta a pioggia iniziando a mescolare con una frusta in alluminio per non far formare grumi. Cuocere a fuoco medio mescolando di continuo con un cucchiaio di legno fin quando non si ottiene una crema abbastanza densa. La polenta deve cuocere molto, va calcolata almeno 1 ora mescolando sempre dalla stessa direzione. Salare a piacere.

Una volta pronta, versare la polenta sulla spianatoia o sui singoli piatti, livellarla per evitare “buche” e dissesti vari e cospargere con il sugo. Spolverare con parmigiano e pecorino grattati in quantità a piacere e aggiungere le spuntature e le salsicce. Mangiare calda con un bel bicchierozzo di vino.